La pandemia COVID-19, dal punto di vista economico, sta colpendo duramente le piccole medie imprese italiane per l’improvvisa mancanza di liquidità. Per sostenere queste piccole attività economiche servono dei finanziamenti a livello europeo che agevolino i prestiti dalle banche. Il Fondo europeo per gli investimenti infatti, ha sbloccato 8 miliardi di euro di finanziamenti per 100.000 PMI.

Cos’è il Fondo europeo per gli investimenti?

Il FEI fa parte del gruppo della Banca europea per gli investimenti. Il suo obiettivo è quello di sostenere le micro e le piccole medie imprese europee, facilitandone l’accesso ai finanziamenti. Si occupa di elaborare e sviluppare strumenti di capitale di rischio e di crescita, strumenti di garanzia e micro-finanza destinati al supporto di queste attività economiche.

Le procedure in atto

La Commissione europea ha sbloccato 1 miliardo di euro dal FEIS (Fondo europeo per gli investimenti strategici) a titolo di garanzia per il FEI. Grazie a questo accordo, il FEI potrà fornire garanzie speciali per incentivare banche e altri finanziatori a fornire prestiti, per un importo stimabile di 8 miliardi di euro. In una situazione di mancanza di liquidità, le banche e gli altri finanziatori non si sentono incentivati a erogare prestiti visto l’elevato tasso di rischio. Questi finanziamenti, disponibili già da questo mese, cercano quindi di dare sostegno immediato alle piccole medie imprese duramente colpite dall’assenza di liquidità.

Le garanzie di cui potranno beneficiare i finanziatori, offerte tramite il FEI avranno come caratteristiche:

  • accesso semplificato e rapido alla garanzia FEI
  • maggiore copertura del rischio (fino all’80% delle perdite potenziali su prestiti individuali)
  • attenzione maggiore al capitale di esercizio in tutta l’Unione Europea
  • condizioni più flessibili (proroga, nuova rateizzazione ecc.)

Per superare la crisi vi è la necessità di un’Europa unita

In questo momento di difficoltà economica sono le realtà aziendali più piccole che subiscono il colpo più duro. Oltre agli aiuti nazionali previsti dal Governo italiano, il sostegno da parte dell’Unione Europea è fondamentale per evitare il collasso dell’intero sistema delle PMI. In questo momento bisogna trovare accordi comuni ed evitare gli egoismi nazionali.

Alain Godard, amministratore unico del Fondo europeo per gli investimenti, ha dichiarato: “In questa fase segnata da una crisi senza precedenti è essenziale che le PMI ricevano il sostegno necessario. Il FEI si compiace di avviare con la Commissione questa nuova iniziativa da 8 miliardi di euro. Benché si tratti di un primo passo importante, il gruppo BEI continuerà la ricerca di ulteriori soluzione per soddisfare in tempi rapidi le esigenze di finanziamento degli imprenditori europei.”

Sei una PMI e vorresti rientrare tra le 100.000 che hanno diritto ai finanziamenti offerti dal FEI?

LG & Partners, con il suo team di esperti, è pronta a supportarti in questo percorso per aiutare la ripresa della tua attività economica facendoti ottenere liquidità immediata.
Contattaci e otterrai uno sconto del 10% sulla nostra prima consulenza.